felicità
Al di là delle idee di giusto e sbagliato, vi è un vasto campo. Come vorrei incontrarvi là! Quando colui che cerca raggiunge quel campo, si stende e si rilassa: là non esiste credere o non credere … (Gialad-ad-din Rumì).

[hr]

Quando lavori con le emozioni e le credenze, è importante avere dei punti di riferimento spazio-temporali interni che ti permettano di capire cosa sta accadendo dentro di te al mutare delle emozioni e/o delle credenze stesse. È importante averne una buona percezione per capire se un evento disturbante o una convinzione limitante stanno cambiando e quanto. Per fare questo, negli anni, sono state ideate diverse scale di valutazione soggettive interne che utilizziamo per misurare l’importanza di un’emozione o la credibilità di una credenza.

I seguenti valori ti aiutano a misurare i tuoi progressi nel lavoro con i sentimenti o credenze. In sostanza, si valutano i progressi leggendo le dichiarazioni su una data scala e scegliendo l’affermazione che meglio descrive come attualmente senti o pensi.

Quando si lavora con le emozioni, si può notare l’accettazione o la resistenza con la scala “Resistenza / Accettazione”.

Quando lavori con le emozioni intense o che generano sequestro, puoi identificare il tuo livello di diminuzione del disagio con la “scala delle Unità Soggettive di Disturbo (SUDS)”.

Quando lavori con le credenze, puoi misurare quanto veritiera sia per te una vecchia o nuova credenza nella scala di “Validità di Cognizione (VOC)”.

[hr]

La scala Resistenza / Accettazione:

misura l’accettazione o il rifiuto di un sentimento. Per misurare il livello di resistenza o di accettazione quando si lavora con un sentimento, puoi utilizzare la scala di Resistenza / Accettazione (da ora in poi scritto R/A).

Si tratta essenzialmente di una scala di valutazione della resistenza all’accettazione, che va da “odio travolgente” o “non posso sopportare questo sentimento” ad amare ed apprezzare completamente. Questa scala è spesso usato al posto della scala SUD per misurare i progressi nella trasformazione e integrazione lavoro emozionale. Eccola:

10 Odio travolgente / Non posso sopportare i miei sentimenti. Mi travolgono.
9 Odio forte / Non riesco a sopportare i miei sentimenti.
8 Odio i miei sentimenti / Non posso sopportare i miei sentimenti.
7 Odio lieve.
6 Provo molto disagio verso i miei sentimenti.
5 Provo disagio verso i miei sentimenti.
4 Provo negatività verso i miei sentimenti.
3 Provo lieve disagio e non riesco ad accettare del tutto i miei sentimenti.
2 Accetto ed ho un certo apprezzamento per i miei sentimenti.
1 Provo amore ed ho un forte apprezzamento per i miei sentimenti.

Uso della Scala:
Quando annoti l’intensità usando questa scala, chiediti come avresti percepito le resistenze emotive ad ogni valore sulla scala R/A. Questo esercizio può portare allo sviluppo di accettazione e apprezzamento o anche amore e forte apprezzamento per una sensazione . Lascia che sia il tuo inconscio a fare questo lavoro intuitivo. Senti la resistenza emotiva e chiediti come si sentirebbe ad ogni valore della scala. Inizia da 10 e prosegui il tuo lavoro verso il basso. Quando arrivi a (2) o (1), è possibile rafforzare queste esperienze emotive ponendo intuitivamente alla tua sensibilità queste domande:

Ascolta come ti sentiresti se una persona che ti vuole bene mostrasse apprezzamento verso di te. Cosa apprezzerebbe di te?

Ascolta come ti sentiresti se una persona che ti vuole bene ti mostrasse amore e forte apprezzamento. Cosa apprezzerebbe fortemente di te?

Alcuni consigli per utilizzare la scala Resistenza / Accettazione:
Posiziona il palmo della mano destra sulla regione cardiaca per tutta la durata dell’esercizio e fare un po’ di respirazione con la narice sinistra prima di fare la scala. Basta chiudere la narice destra e respirare profondamente e pienamente attraverso la narice sinistra per 12 volte (12 inspirazioni ed 12 espirazioni). Una volta conclusa questa respirazione, potrai tornare al respiro regolare .

Assicurati di essere adeguatamente idratato prima di svolgere questo esercizio.

Chiudere gli occhi può aiutare nella messa a fuoco di ogni emozione. Usa ciascuno dei tuoi cinque sensi per evocare ricordi o immagini mentali e per stimolare la tua reazione emotiva. Ascolta ciò che è successo. Osserva ciò che è successo. Senti cosa è successo. Gusta ciò che è successo. Annusa ciò che è successo.

Ascolta pienamente i tuoi sentimenti e permetti loro di essere lì con te senza tentare di sbarazzartene o trattenerli.

[hr]

La scala delle Unità Soggettive di Disturbo (SUDS):

misura l’intensità soggettiva variabile di un sentimento. Viene definita soggettiva poiché ognuno conferisce un valore personale all’intensità di un’emozione e quindi al disturbo che prova in presenza di questa.

Ecco come misurare i tuoi progressi usando la scala SUDS. Porta la tua attenzione ad eventuali emozioni angoscianti, sentimenti o sensazioni che stai percependo. Quando si ha un buon senso del livello di stress, indica l’intensità di un tuo disagio da 0 a 10, dove 0 può essere che niente accade e 10 invece che l’emozione sia travolgente. Non è necessario che tu sia molto preciso, si vuole solo avere una vaga idea di come si sta procedendo. Potrai eseguire un altro SUDS al termine di ogni ciclo del processo di trattamento. Questo ti aiuterà a vedere a che punto sei nel ridurre il disagio. Quando arrivi a 0, puoi fermarti ed eventualmente riprendere l’ascolto attivo in un secondo momento a riprova del cambiamento avvenuto.

Scala delle Unità Soggettive di Disturbo:

0 Nessun tipo di disagio. Ti senti bene e calmo.
1 Senti poco stress, non sei proprio completamente calmo.
2 Leggera tensione o stress lieve.
3 Ti senti un po’ a disagio o scomodo.
4 Senti crescere angoscia o disagio, sei lievemente agitato.
5 Tendi a diventare molto a disagio e ti senti in difficoltà.
6 Ti senti molto a disagio la mia attenzione è focalizzata lì.
7 Senti dolore emotivo che diviene grave.
8 Il dolore emotivo sta prendendo il sopravvento sulla tua attenzione.
9 Il disagio emotivo è quasi insopportabile.
10 Il dolore emotivo è schiacciante, il peggiore possibile.

Alcuni consigli per utilizzare la scala delle Unità Soggettive di Disturbo:

Anche in questo caso, come nella R/A, puoi utilizzare il respiro dominante sinistro unito alla mano sul cuore come preparazione, per focalizzare la presenza e l’attenzione. Anche qui puoi chiudere gli occhi per portare maggiore attenzione a tutti i canali di percezione.

[hr]

La scala di Validità di Cognizione (VOC)

misura quanto credibile sia diventata una convinzione su cui stai lavorando (sia essa una vecchia convinzione oppure una nuova). è una scala che permette sia all’operatore sia cliente (in sessione o in auto-aiuto) di osservare i progressi realizzati, in quanto da una misura di quanto il cliente consideri veritiera l’informazione positiva che si desidera modificare con il procedimento. Essa consiste nel misurare la cognizione positiva attraverso una scala che va da 1 a 7, dove 1 indica “cognizione completamente falsa” e 7 “cognizione completamente vera”.

Nel lavoro con la credenza che desideri modificare, porterai attenzione su due aspetti: ridurre la credibilità di ciò a cui non vuoi credere e contemporaneamente aumentare la credibilità di ciò a cui vuoi credere. Ad esempio, se desideri cambiare la convinzione da “Nessuno mi ama” a “Io sono amato”, vuoi ridurre la credibilità di ” Nessuno mi ama” e aumentare la credibilità di “Io sono amato”.

Utilizza la scala di Validità di Cognizione (VOC) per verificare l’attuale credibilità delle tue credenze distorte o controproducenti. La VOC è stata ideata da Francine Shapiro, ideatrice dell’EMDR . Per utilizzare la scala correttamente, puoi fare una lettura intuitiva sulla convinzione.

La Scala VOC:

0 Senti che questa credenza è assolutamente falsa.
1 Senti che questa credenza è falsa ma ti apri alla possibilità che sia modificabile.
2 in grado di sentire qualche speranza la credenza è vera.
3 Sei in grado di relazionarti con un’esperienza che rende questa credenza possibile.
4 La convinzione comincia a sembrare credibile.
5 La convinzione contiene verità parziali.
6 Senti la convinzione in gran parte vera, ma con qualche dubbio.
7 La convinzione è del tutto vera al di là di ogni dubbio.

Ottieni una sensazione significativa della validità della credenza assegnandole un numero.

[hr]

Il presente articolo è una traduzione dall’inglese dell’articolo all’indirizzo: http://www.emoclear.com/measureyourprogress.htm

Come sempre auspico buona crescita e buon viaggio di scoperta di Sé anche a te. Un incoraggiamento a condividere sui social network nel caso in cui trovassi questo articolo utile e interessante. E iscriviti alla newsletter  tramite il form alla tua destra se vuoi rimanere aggiornato sulle pubblicazioni. Buone Vite. Parallele. Consecutive. Risolutive. Vive.

419 818719 914481